Marranzano World Fest 2019 |
177
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-177,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.6,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
Marranzano World Fest
Marranzano World Fest ha aggiunto 6 nuove foto — con Zen Arcade e altre 6 persone.
Progetto speciale del MWF 2019 è stato l'incontro tra due culture rock: quella dei nomadi Tuareg, i Terakaft, noti nel mondo come “pionieri del desert-blues” insieme ai loro colleghi Tinariwen, e quella del musicista catanese, cantore della nostra contemporaneità, Cesare Basile.

L'incontro tra queste personalità, avvenuto in sala prove durante le giornate del festival, ha dato vita ad uno spettacolo unico che ha mescolato suoni e voci provenienti da terre lontane, ma accomunate da una cultura rock contemporanea e meticcia, e da quella melancolia che unisce con un filo di sabbia la Sicilia al Sahara.

Ecco alcuni scatti di Renée Purpura che raccontano l'incontro
Marranzano World Fest
Marranzano World Fest ha aggiunto 7 nuove foto — con Dona Ursula e altre 5 persone.
La serata conclusiva di domenica si è aperta con le tammurriate e le "tromme delli zingari" campani di Mimmo Bevilacqua con Daniele Bartiromo, accompagnati dagli amici siciliani Turiddu Costa, Andrea Chessari e Vittorio Ballato .

La serata, inframmezzata dagli interventi del Coro Popolare Siciliano Unicavuci, ha visto poi l'anteprima assoluta del progetto "A Vuci Longa", nato da un'idea della cantante e ricercatrice Maura Guerrera, accolta con entusiasmo da Matilde Politi e Simona Di Gregorio per rendere omaggio alle forme polivocali di tradizione orale in Sicilia.

Tra i concerti anche la presentazione sul palco delle diverse associazioni e collettivi che hanno contrbuito a renrdere il nostro festival Plastic Free ed ecosostenibile: Legambiente, Rifiuti Zero, Fridays for Future, Catanesi per Greta Thurnberg, Upcycling Factory, Zeronove.

23 giugno 2019
Marranzano World Fest
Marranzano World Fest ha condiviso un post.
Ancora due concerti estivi da non perdere per gli amanti delle musiche del mondo!!!
Marranzano World Fest
Marranzano World Fest ha aggiunto 5 nuove foto — con Turiddu Costa e altre 2 persone.
La serata conclusiva di domenica si è aperta con le tammurriate e le "tromme delli zingari" campani di Mimmo Bevilacqua con Daniele Bartiromo, accompagnati dagli amici siciliani Turiddu Costa, Andrea Chessari e Vittorio Ballato .

La serata, inframmezzata dagli interventi del Coro Popolare Siciliano Unicavuci, ha visto poi l'anteprima assoluta del progetto "A Vuci Longa", nato da un'idea della cantante e ricercatrice Maura Guerrera, accolta con entusiasmo da Matilde Politi e Simona Di Gregorio per rendere omaggio alle forme polivocali di tradizione orale in Sicilia.

Tra i concerti anche la presentazione sul palco delle diverse associazioni e collettivi che hanno contrbuito a renrdere il nostro festival Plastic Free ed ecosostenibile: Legambiente, Rifiuti Zero, Fridays for Future, Catanesi per Greta Thurnberg, Upcycling Factory, Zeronove.

23 giugno 2019
Marranzano World Fest
Marranzano World Fest ha aggiunto 23 nuove foto — con Nicolò Melocchi e Aasha Sapera.
Aggiungiamo a poco a poco le foto di tutti i protagonisti della seconda serata di concerto:
Una serata all'insegna delle contaminazioni tra la Sicilia e le varie culture che la attraversano.

Primo ospite della serata il nigeriano, siciliano di adozione, Chris Obehi.
Breve intervento dei ragazzi di Fridays for Future per denunciare lo stato di emergenza climatica.
Poi grande concerto di Jacaranda, la piccola orchestra giovanile dell'Etna, con i diversi artisti che hanno condiviso il palco con loro!
A concludere la serata lo spettacolo dei gitani del deserto del Rajasthan: i Kalbelyia, con le meravigliose danze di Aasha Sapera

22 giugno 2019, Catania
Marranzano World Fest
Marranzano World Fest ha aggiunto 58 nuove foto — con Giuliano Ursino e altre 7 persone.
Aggiungiamo a poco a poco le foto di tutti i protagonisti della seconda serata di concerto:
Una serata all'insegna delle contaminazioni tra la Sicilia e le varie culture che la attraversano.

Primo ospite della serata il nigeriano, siciliano di adozione, Chris Obehi.
Breve intervento dei ragazzi di Fridays for Future per denunciare lo stato di emergenza climatica.
Poi grande concerto di Jacaranda, la piccola orchestra giovanile dell'Etna, con i diversi artisti che hanno condiviso il palco con loro!
A concludere la serata lo spettacolo dei gitani del deserto del Rajasthan: i Kalbelyia, con le meravigliose danze di Aasha Sapera

22 giugno 2019, Catania
  • 23
  • 0
  • 29
  • 0
  • 40
  • 0
  • 26
  • 0
  • 37
  • 2
  • 18
  • 0