banner sitologhi
Stampa

Artisti ospiti

Ecco un'anticipazione sugli artisti di questa edizione:

banner artisti2
CANZONIERE GRECANICO SALENTINO

Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia. L'affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza la musica del CGS: il gruppo è composto dai principali protagonisti dell'attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale, che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza il morso della leggendaria Taranta. Gli spettacoli del CGS sono un'esplosione di energia, passione, ritmo e magia, che trascinano in un viaggio dal passato al presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina. Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, il CGS continua a innovare e a rappresentare la musica italiana nel mondo, collaborando con artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana, Stewart Copeland dei Police, e portando la voce di un territorio musicale che con la pizzica ha sempre manifestato la propria identità A soli 26 anni Mauro Durante è assistente musicale del maestro concertatore della Notte della Taranta Ludovico Einaudi, lavorando alla creazione e alla produzione artistica dello spettacolo al fianco del celebre maestro. Il Canzoniere apre il Concertone della Notte della Taranta a Melpignano, esibendosi di fronte ad oltre centomila persone. Acclamato da pubblico e critica con 17 album e innumerevoli spettacoli tra Stati Uniti, Canada, Europa e Medio Oriente, il gruppo ha fatto la storia della world music italiana, venendo riconosciuto nel 2010 dal MEI come Miglior Gruppo Italiano di Musica Popolare.

 

banner artisti

MAKOVIYA (Ucraina)

Cantante e artista artigiana proveniente da Kiev, Olga Troyan –in arte Makoviya– è cresciuta tra le tradizioni musicali dell’Ucraina, da cui assorbe la peculiare e accattivante vocalità che da sempre unisce ad una inesauribile sete per la sperimentazione. Dopo avere collaborato con diversi gruppi e progetti, dal 2011 è la cantante e front-woman del gruppo Drymba Da Zyga, che ha raggiunto notorietà nazionale nel proprio paese con una particoalre rielaborazione dei repertori tradizionali rivisitati e filtrati attraverso sonorità etno-rock.

 

banner artisti4

LASSATILABBALLARI e SCUOLA POPOLARE DI MUSICA “TAVOLA TONDA”  (Palermo)

Si rinnova quest’anno la collaborazione del MWF con la Scuola Popolare di Musica Tavola Tonda di Palermo, che da oltre cinque anni svolge una importante attività didattica e performativa nel campo della musica e delle danze popolari e tradizionali della Sicilia, del Mediterraneo, delle culture popolari Europee ed Extra-Europee. Il gruppo Lassatilabballari è espressione della scuola, e di un percorso di ricerca che considera la danza non solo come azione ludico-ricreativa, ma come vero e proprio “medium” per esprimere valori culturali, sociali, religiosi. Il progetto dei Lassatilabballari è un viaggio musicale che conduce il pubblico a passo di danza dai Balkani alla Galizia, dalla Sicilia e il Meridione d’Italia all'Irlanda passando attraverso Francia e Paesi Bassi, che trasforma i concerti in vere e proprie “Feste a ballu”. Il pubblico, in tal modo, non assiste passivamente, ma diviene parte integrante, se non fondamentale, dello spettacolo stesso, attraverso danze come Bourreè franco-belghe, Muiñeire e Alborade galiziane, Andrò bretoni, Danze del Sud Italia, danze Ebraiche e dell’Est Europeo, fino a giungere alla nostra Sicilia terra di migrazioni millenarie che racchiude in se l’eco di molti popoli europei e mediterranei. Il gruppo ha partecipato ad importanti festival e rassegne in tutta Italia ed Europa, realizzando tournée musicali in Francia, Spagna, Germania, Polonia e Stati Uniti. Nel 2012 il gruppo incontra il noto folksinger italiano Eugenio Bennato, con il quale si esibisce in diverse piazze e rassegne musicali siciliane Michele Piccione voce, tamburi a cornice, marranzano, cajon, darbuka, chitarra battente, lira calabrese, cornamusa scozzese, gaita galiziana, zampogna a chiave e “a paru” Ciccio Piras voce, chitarra acustica, organetto diatonico, grancassa, cucchiai, armonica a bocca Benedetto Basile flauto traverso e cori Marco Macaluso fisarmonica e cori Barbara Crescimanno tamburi a cornice, conchitas, percussioni, danze e cori

 

 

banner artisti5

Giovani musicisti dalla Repubblica Sakha – Yakutia (Federazione Russa)

La VII edizione del MWF sarà caratterizzata dalla partecipazione di una numerosa delegazione proveniente dalla Repubblica Sakha- Yakutia, nell’estremo oriente della regione siberiana: parteciperanno infatti 3 diversi gruppi giovanili di musica, canti e danze tradizionali Sakha: "Eyeer", "Etigen Khomus" e “Dygyn”, con la partecipazione Elena Shishigina, musicista, interprete e coordinatrice del progetto di scambio culturale che coinvolge Italia Russia e Ungheria. Della delegazione faranno parte anche Nikolay Shishigin, direttore del Khomus Museum di Yakutsk, e Sameer Thakur, rappresentante del museo di scacciapensieri a Goa, India, che collaborano insieme con l’Università di Catania e il Museo Internazionale delle Marionette Antonino Pasqualino di Palermo alla realizzazione della prima grande mostra sulla storia e la geografia degli scacciapensieri nel mondo, che include un’estesa esposizione di strumenti antichi e moderni provenienti da tutto il mondo, una mostra fotografica sulla costruzione del marranzano in Sicilia, una mostra multimediale sulle fonti iconografiche per la ricostruzione della lunga storia degli scacciapensieri nel mondo. Oltre a presentare i vari repertori di musica e canto tradizionali della Sakha Yakutia, I musicisti ospiti coinvolgeranno il pubblico nella danza propiziatoria e rituale ohuokhai. La delegazione della Repubbblica Sakha – Yakutia: Nikolay Shishigin direttore del Khomus Museum di Yakutsk Elena Shishigina interprete, coordinatrice, musicista. Gruppo ETIGEN KHOMUS Alisa Egorova, Konstantin Karataev, Aiaan Kirillov, Mariia Popova, Vladislav Vasilev, Agniia Zhirkova. Gruppo EYEER Ivanida Alekseeva, Sakhaaia Buskarova, Ian Popov Kristina Tolstiakova. Gruppo DYGYN Aital Myrsanov, Algys Pavlov, Aldan Rozhin.

 

banner artisti7

WANG LI (Cina)

Originario di Tsingtao, nel nord-est della Cina, Wang Li è un musicista virtuoso specializzato in strumenti tradizionali cinesi come il Kou-Xiang, scacciapensieri cinese composto da 3, 4 o 5 lamine di ottone congiunte inseme a ventaglio, l’organo a bocca Sheng, e il flauto triplo Hulusi, suonato con la tecnica della respirazione circolare. Questi strumenti tradizionali nelle sue performances solistiche sviluppano un mondo sonoro estremamente raffinato ed avvolgente, fatto di infinite sfumature timbriche e di melodie ipnotiche che invitano alla meditazione e alla riflessione. Il suo immaginario è portatore di risonanze che sono al tempo stesso intime ed universali. Cresciuto in Cina, si sposta poi in Francia, dove si trasferisce in un monastero, scoprendo così il valore della pazienza, del silenzio, della contemplazione. Dopo avere studiato Jazz al Conservatorio di Parigi, ritorna nella sua regione nativa per studiare gli strumenti tradizionali con i pochi maestri che ne perpetuano la tradizione. Wang Li ha all’attivo tre album da solista e numerosissime esibizioni in importanti festival in Europa, Asia e Stati Uniti, che lo hanno reso uno dei più importanti amabsciatori dell’antica cultura musicale cinese nello scenario musicale contemporaneo.