Stampa

Son'i ballu - VII edizione

 

Il Marranzano World Fest (MWF), giunto quest’anno al traguardo della 7a edizione, rappresenta ormai un appuntamento consolidato per tutti i ricercatori e gli appassionati di strumenti musicali e di tecniche vocali delle tradizioni popolari in Sicilia e nel Mondo. Un importante momento di aggregazione, di apprendimento e di scambio tra persone, tra generazioni e tra culture diverse, con l’obbiettivo di salvaguardare la profondità delle nostre tradizioni culturali, proiettandole al tempo stesso su un panorama contemporaneo internazionale.

Lo scopo principale del MWF come progetto culturale rimane infatti quello di stimolare un pubblico sempre più ampio e variegato alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale in Sicilia, attraverso il confronto e lo scambio culturale con le tradizioni musicali di altre regioni del mondo.

 

La manifestazione, nata nel 2005 con cadenza biennale, ha festeggiato l’anno scorso il decennale con la 6° edizione, e inaugura da quest’anno un nuovo passo, trasformandosi in ricorrenza annuale. Il progetto, ideato dal musicista ed etnomusicologo catanese Luca Recupero dell’Associazione MoMu Mondo di Musica, è prodotto dall’Associazione Musicale Etnea (AME), storica istituzione concertistica fondata a Catania nel 1973, in collaborazione con l’Università degli Studi di Catania, che ospiterà dal 14 al 17 luglio 2016 la prossima edizione del MWF nella più ampia cornice del progetto “Porte Aperte”

Dopo essersi concentrato, nella sue prime 5 edizioni biennali, su strumenti delle diverse categorie organologiche (idiofoni, membranofoni, aerofoni, cordofoni, e la voce), ed aver dedicato il decennale alle innovazioni nel mondo degli strumenti musicali e le tecniche vocali di tradizione orale, questa nuova edizione si concentra sulle danze popolari dalla Sicilia alla Siberia, passando per il Salento e per le danze popolari europee e balcaniche. La danza, contesto elettivo per la musica strumentale nel mondo popolare e nelle culture tradizionali di tutto il mondo, è soprattutto momento di incontro, di scambio e di condivisione collettiva tra persone, genenerazioni, lingue e culture diverse.